There You Are Eddie

Siamo stati abituati negli anni a vedere Paul con i suoi animali domestici: cani, gatti e cavalli, ma anche capre, maiali e… arieti. Macca non ha mai fatto mistero del suo profondo amore e rispetto per gli animali. Ma oltre al vasto materiale fotografico, alcuni degli animali di Paul sono stati resi immortali dai versi delle sue canzoni.

Un esempio è Jet: inizialmente si pensava fosse il nome di un labrador nero che faceva parte della famiglia McCartney all’inizio degli anni 70. In una più recente intervista al canale britannico ITV1 per il programma “Wings: Band on the Run”, Paul invece ricorda fosse il nome di un suo pony.

L’esempio più noto è comunque quello di Martha My Dear, brano del White Album dedicato al bobtail protagonista di tantissime fotografie; gli scatti di maggiore impatto, immortalano Martha con Paul e gli altri Beatles, durante il celebre photoshooting “Mad Day Out”.

Forse non tutti sanno che, oltre a Martha, Paul era in quegli anni proprietario anche di un altro cagnolino: un piccolo yorkshire terrier chiamato Eddie.

Su alcune delle registrazioni che immortalano le celebri Get Back Sessions, è possibile ascoltare almeno tre differenti varianti di una canzone ad oggi ancora inedita e intitolata There You Are Eddie (accreditata su alcuni bootleg anche come “There You Go Eddie” o “Little Eddie”).

There you are, Eddie, Eddie, Eddie,
there you are, Eddie, Eddie, you dog

You pretend to be in with the in-crowd,
and you think that you’re one of the boys,
but you know you’ve been barking too loud,
and you know that I can’t stand the noise

There You Are Eddie

Nel testo, Paul si rivolge direttamente al suo piccolo amico:

“Eccoti, Eddie
Eccoti Eddie, il cane

Fingi di essere in mezzo alle persone giuste,
e pensi di essere uno di noi,
ma hai abbaiato troppo forte,
e lo sai che non sopporto quel rumore”

Hunter Davies, che firma la biografia ufficiale dei Beatles alla fine degli anni 60, a metà degli anni 80 ha raccontato un’altra versione della storia. Paul ha probabilmente composto il brano a Dicembre del 68 proprio mentre con Linda si trovava insieme a Davies in Portogallo. Asserisce Hunter di aver sempre pensato che la canzone si riferisse a lui, visto che Paul conosceva il suo nome di battesimo (Edward).

Leggendo il testo, però, non ci sono molti dubbi sul fatto che il protagonista del brano sia un cane visto l’esplicito riferimento all’abbaiare e al fatto che durante le Get Back Sessions, nel medesimo brano, Paul menzioni altri animali domestici:

A questo link, infatti, la registrazione prosegue e Paul, incoraggiato da John, cita anche gli altri animali da compagnia dei suoi amici e colleghi, tra cui Tiger il cane di Ringo e Mimi la gatta di Lennon.

Mamunia

Per approfondimenti:
– http://webgrafikk.com/blog/uncategorized/eddie-dog/
– https://www.beatlesbible.com/…/get-back-let-it-be…/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...